Un giorno ci cureremo su Skype

Questa news arriva direttamente dal Regno Unito dove Bruce Keogh, direttore del Servizio sanitario nazionale (NHS), ha spiegato in un’intervista al Times che il progetto punta non tanto sulla diagnostica in remoto quanto all’assistenza. “Aprirebbe le porte a un servizio 24 ore su 24, sette giorni su sette. Inoltre abbatterebbe le barriere geografiche con cui molti pazienti devono fare i conti“.

“Se serve a dare un’occasione in più di contatto con il medico, ben venga. Non dobbiamo pensare solo alla visita nello studio del dottore di famiglia ma a tutte quelle persone che hanno rapporti continui con il loro medico ad esempio perché devono fare una terapia anticoagulante orale”, ha dichiarato a La Repubblica il presidente della Società italiana di telemedicina, nonché preside della Facoltà di Medicina a Firenze, Gianfranco Gensini.

Il professionista in quei casi deve valutare come sta andando il trattamento farmacologico ma anche tranquillizzare il malato. E per questo Skype può servire. La telemedicina potrebbe far pensare a una spersonalizzazione della medicina ma in realtà può dare un grande supporto a chi sta male”.

Che sia l’inizio di una nova era nel rapporto medico/paziente?  L’idea sembra allettante soprattutto per chi già sottoposto a determinate cure ha bisogno di supporto specialistico in maniera abbastanza continuativa. In questo modo si potrà puntare ad un monitoraggio ottimale tutto a vantaggio del paziente.

Voi cosa ne pensate?

 

Fonte

Annunci
  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: